Facciamo Gondo non sia successo niente

A cura di Domenico Caliendo

9 Set, 2021

Lo strano caso di Cedric Gondo ha visto rimbalzare le foto del calciatore di origini ivoriane su tutte le principali testate sportive d’Italia. Ma se stai leggendo questo articolo è probabile che tu non sappia di cosa diavolo stia parlando oppure semplicemente ti va di sentire una storia raccontata in modo un po’… diverso, per così dire.

Partiamo dall’inizio. C’era una volta il presidente della Lazio, che però era anche quello della Salernitana e dell’ASL, ma che nella vita voleva fare anche il politico e il pilota di aerei, perchè “Una vita in vacanza” de Lo Stato Sociale, ha come incarnazione proprio lui: il presidente Claudio Lotito!

Si potrebbero fare mille battute (tranquilli, le abbiamo fatte) su come il presidente di una squadra di serie A possa esserlo anche di una seconda squadra militante nella stessa lega. Il povero Pozzo, a saperlo, avrebbe acquistato l’Empoli magari, piuttosto che il Watford… e invece! Tuttavia non vogliamo di certo dire che Claudio Lotito è al di sopra della giustizia sportiva! No, lui semplicemente la vede come un’opportunità da cogliere. Prima i tamponi, poi gli stipendi non pagati, poi ancora le due società ed infine Cedric Gondo. Ma cosa è successo di preciso?

Sarri alla Lazio, ieri pomeriggio attimi di tensione: Lotito litiga al  telefono con i legali - ilNapolista
Il presidente della Lazio Claudio Lotito a telefono con il presidente della Salernitana Claudio Lotito

Bene, partiamo dall’inizio. Cedric Gondo è un giocatore ivoriano con cittadinanza italiana che all’età di 7 anni si è trasferito da Divo, in Costa D’Avorio, a Casier, vicino Treviso. Emerge grazie al suo talento ma anche grazie al reality di MTV Calciatori – Giovani speranze, con la primavera della Fiorentina. Che sia il nuovo Bordignon? Chi poteva dirlo all’epoca…

Fatto sta che in lui crede proprio la Lazio, che lo acquista nel 2019, collezionando però con i biancocelesti 0 presenze nell’anno solare ma ben 26 con la maglia della Salernitana. Come è possibile? Beh, semplice, il presidente della Lazio trova un accordo con quello della Salernitana (non smetterà mai di far ridere…) e il prestito a costo 0 viene reso effettivo nell’agosto del 2019. Gondo resta alla salernitana in prestito fino al 2021, quando la Salernitana, anche grazie alle 27 presenze dell’ivoriano, riesce a raggiungere la massima serie.

Cedric Gondo risolve con la Lazio e firma con la Salernitana: la FIGC  monitora la vicenda - TUTTOmercatoWEB.com

Questo, per intenderci, vuol dire che Gondo non ha mai giocato una partita con la maglia della Lazio, ma ha sempre e solo vestito quella della Salernitana.

Ma il fattaccio arriva adesso: Gondo, qualche giorno fa, è stato svincolato dalla Lazio, dopo aver rescisso consensualmente il contratto con il calciatore. Nello stesso momento è stato contattato dalla Salernitana per la sottoscrizione di un nuovo contratto. Va detto: la manovra è piuttosto sospetta, ma sebbene tutti parlino di “caso” Gondo, nessuno ha mai spiegato realmente il motivo.

Presto detto: la FIGC, tramite un trust, ha imposto alla Lazio e alla Salernitana il divieto di scambi, cessioni, prestiti o altre forme di mercato legate ai trasferimenti di calciatori, staff e beni materiali e non. Questo è dovuto proprio al fatto che il presidente delle de squadre sia lo stesso. Per questo motivo, Gondo non poteva ritornare alla Salernitana, dove ha passato gli ultimi due anni, in quanto il rinnovo del prestito non era un’operazione consentita dalla FIGC. L’unica soluzione, come dichiarato dal DS Fabiani , era svincolare il calciatore e lasciare che poi passasse alla Salernitana in via definitiva.

Gondo tra Lazio e Salernitana, il caso agita Figc e Lega | Calcio e Finanza

Quindi? Caso chiuso? Beh direi di si, visto che Lotito non è di certo un truffatore. Sarà anche un comunista, una pornostar, un truffatore, ma di certo Lotito non è un laziale…

Iscriviti alla nostra newsletter

Il podcast


© Controcalcio. All rights reserved. Trained and developed by SpritzLabs.